Questionario FISM per mappatura preliminare dello status quo della telemedicina in Italia

Clicca per ingrandire

Gentile socia/o,
la pandemia da COVID-SARS-2, con il suo pesante carico di limitazioni e costrizioni, soprattutto per ciò che riguarda gli spostamenti delle persone sul territorio, ha acceso i riflettori sulla necessità di sviluppare una modalità telematica di praticare la medicina che, in questo periodo di oggettive difficoltà per i pazienti e la collettività in generale, si è dimostrata in molte situazioni la chiave di volta per continuare a garantire un’assistenza e una qualità delle cure quantomeno accettabile. Le risorse economiche che il PNRR porta con sé rappresentano, inoltre, un’imperdibile opportunità per dare ulteriore linfa ai progetti di sviluppo e diffusione della telemedicina su tutto il territorio nazionale.

Per tali motivi, la FISM ha ritenuto utile ottenere una “mappatura” preliminare dello status quo della telemedicina in Italia, per meglio governare e indirizzare gli investimenti in questo settore, limitando il grande rischio di sprecare risorse economiche senza ottenere i risultati desiderati.

E’ stato messo a punto un questionario con l’obiettivo di raccogliere le informazioni necessarie a definire la cornice operativa nella quale si muove la telemedicina in Italia.

Link questionario: https://survey.opinio.net/s?s=27046

Ti chiediamo, quindi, di rispondere in prima persona al questionario, utilizzando l’apposito link sopra riportato.

Ti chiediamo di compilare e far compilare il questionario possibilmente entro la settimana del 15 di novembre affinché possa essere utile nelle scelte che il PNRR prevede.

Non ti sfuggirà certamente quanta forza e significatività un tale campione potrebbe conferire a questa indagine sulla telemedicina. Ovviamente, FISM condividerà con tutti gli associati, gli esiti dell’elaborazione statistica che sarà realizzata sui questionari compilati.

Lettera originale del Presidente Bianco