Cardioprevent 2021

Clicca per ingrandire

Il Covid-19 ha, purtroppo, portato un drastico e improvviso cambiamento nel mondo medico italiano e ha colpito in modo particolare anche la Cardiologia riabilitativa italiana, in quanto negli ultimi mesi molte strutture sono state convertite in reparti Covid.

Questo evento – il cui obiettivo è quello di condividere con gli specialisti del settore le problematiche legate alla Cardiologia riabilitativa anche alla luce delle nuove linee guida europee e alla necessità riabilitative legate ai pazienti reduci da un evento cardiaco e/o guariti dall’infezione da SAR-COV2 – vuole essere un punto di svolta per la ripartenza della nostra comunità scientifica.

La terapia cardioriabilitativa, è – con tutta evidenza – di fondamentale importanza per ottenere adattamenti biologici e comportamentali che si traducono, poi, in miglioramenti clinici e prognostici, essendo in grado di incidere su end point importanti quali morte cardiaca, re-infarto e QoL.

Si sostanzia in un intervento strutturato e multidisciplinare che interessa sia la fase post-acuta sia quella cronica ed ha un ruolo determinante nella prevenzione del rischio cardiovascolare secondario. Proprio per tale valenza di approccio globale, necessita di un team multidisciplinare e multiprofessionale in grado di condividere conoscenze scientifiche, valori comuni e abilità relazionali per interagire correttamente non solo tra operatori di varie professionalità, ma anche tra operatori e pazienti.

Il nostro augurio è che gli argomenti trattati nei vari simposi possano essere di ausilio per affrontare i molti dubbi che ogni giorno lo svolgimento del nostro impegno quotidiano ci pone e che rendono il nostro approccio alle patologie cardiovascolari così unico e stimolante.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA